DIALETTIAMOCI: il gruppo teatrale “GINOBILI” di Petriolo vince la sesta edizione

IL GRUPPO TEATRALE “GINOBILI” di PETRIOLO, con la commedia La vita adè comme ‘na jornata di Giandomenico Lisi, per la regia dell’autore, ha vinto la sesta edizione di DIALETTIAMOCI che da quest’anno è diventato regionale. Questo l’elenco delle compagnie partecipanti: Compagnia Teatrale “Teatro del Sorriso” di Ancona; Compagnia Teatrale “Le Briciole d’arte” Montefano; Compagnia Teatrale “In…Stabile” Civitanova Marche; Filodrammatica Piorachese Pioraco; Gruppo Teatrale “Giovanni Ginobili” Petriolo; Compagnia Teatrale “Nuovo Oratorio Cristo Re”; Compagnia Teatrale “ARCA” di Trevi; Associazione Artistica “Gli ignoti” Pozzuoli.

La cerimonia di chiusura si è tenuta sabato 19 dicembre, a Caldarola, alla presenza di un pubblico numerosissimo, di tutti i rappresentanti delle compagnie e di tutti gli amministratori locali che sostengono la manifestazione. Lo spettacolo, imperniato sulle premiazioni, si è arricchito delle presenze dell’Associazione Folklorica La Mannola di Amandola,  del cantastorie Adriano Marchi e del giovanissimo suonatore di organetto Elia Salvucci.

Durante la premiazione, alla quale hanno partecipato tutte le compagnie, comprese quelle nazionali, fuori concorso, si è parlato anche del progetto Dialettiamoci Primavera giunto al terzo anno di attività, riservato alle scuole medie e condotto da Francesco Facciolli.

Le premiazioni sono state molte anche perché la giuria (Gaetano Tartarelli presidente, Giuliana Violoni e Alberto Cingolani) ha assegnato diversi riconoscimenti ex aequo.

Hanno presenziato i titolari delle aziende sponsor: Mariella ed Annalisa Del Monte per la Libreria Del Monte e Nazzareno Ortenzi per l’Oro della Terra. A fare gli onori di casa Luca Giuseppetti, sindaco di Caldarola; con lui Emanuele Tondi di Camporotondo di Fiastrone, Giammario Ottavi (Cessapalombo), Roberto Paoloni (Belforte del Chienti) e Silvia Pinzi (Serrapetrona). Presente anche Giampiero Feliciotti, presidente della Unione Montana dei Monti Azzurri. A rappresentare la UILT il presidente Quinto Romagnoli che ha avuto parole di grande elogio per la manifestazione.

I premi: la migliore opera è stata La vita adè comme ‘na jornata del Gruppo Teatrale Ginobili di Petriolo, che si è anche aggiudicato il Premio di gradimento del pubblico (lievissime le differenze di punteggio con le altre compagnie). Migliore regia a Giampiero Piantadosi, Teatro del Sorriso di Ancona, con l’opera Zizò de Palumbèla. Migliori costumi alla Filodrammatica Piorachese con l’opera La Mandragola; migliore scenografia all’opera La vita adè comme ‘na jornata del Gruppo Teatrale Ginobili di Petriolo.

Miglior attore protagonista: Ettore Budano (Zizò de Palumbèla); la migliore attrice protagonista è risultata Orietta De Grandis (Zizò de Palumbèla); il miglior attore non protagonista ex aequo Matteo Ceschini (La vita adè comme ‘na jornata);  e Stefano Burotti (La Mandragola);  ex aequo anche per la migliore attrice non protagonista: Rosalba Bernasconi (La vita adè comme ‘na jornata) e Orietta Diamanti (Don Erpidio); miglior caratterista a Daniele Piani (wwwscampamorte.com) e Plinio Gagliardi (La Mandragola); la migliore caratterista a Laura Cingolani (Parcheggio a pagamento) e Martina Luchetti (La vita adè comme ‘na jornata); premio al giovane attore a Vittorio Magrini (wwwscampamorte.com);

Interventi entusiasti degli amministratori e degli sponsor che hanno visibilmente manifestato il loro piacere de il loro vivo apprezzamento per Dialettiamoci che ormai si avvia alla sesta stagione con estrema soddisfazione di tutt coloro che vi sono stati finora coinvolti, in primis il pubblico.

Il festival/concorso è organizzato dalla Compagnia Valenti, dai 5Comuni, col sostegno della Regione Marche, della Unione Montana dei Monti Azzurri e col patrocinio della U.I.L.T. e delle due Università di Camerino e Macerata. Le aziende sponsor sono L’Oro della Terra, Infissi Design, Albani Divani e Poltrone, Libreria Del Monte, la Banca della Provincia di Macerata e l’Assm di Tolentino – Terme S. Lucia.

Fuori programma graditissimo con gli oratori del convegno organizzato nel pomeriggio insieme all’Università di Macerata (Il Teatro delle parole): Diego Poli, Marina Pucciarelli, Agostino Regnicoli ed Ennio Donati cui il sindaco di Caldarola Giuseppetti ha voluto fare omaggio proprio in occasione della serata finale.

Caldarola si prepara ora per la seconda rassegna, organizzata dalla Compagnia Valenti e con la direzione artistica di Francesco Facciolli, che si chiama IL GUSTO DEL TEATRO: eccellenze teatrali ed eccellenze gastronomiche offerte per due sabati e due domeniche. Arrivederci dunque a domenica 24 del mese di gennaio prossimo, alle 17.

Contenuto inserito il 22/12/2015
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità